Misure per le imprese e l'economia. Tutela dei lavoratori e conciliazione lavoro/famiglia. Terzo settore. AGEVOLAZIONI, INCENTIVI E MISURE FISCALI. Misure di settore.

Nell’adunanza del 1° luglio 2020, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha ritenuto di indirizzare una segnalazione ai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dello Sviluppo Economico, all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e all’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani riguardo allo sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazione fissa e mobile a banda ultra-larga, in un’ottica di promozione degli investimenti e del rispetto di un corretto gioco concorrenziale.

L'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, composta da Antonello Soro, Augusta Iannini, Giovanna Bianchi Clerici, Licia Califano, presenta oggi la Relazione sull'attività svolta nel 2019. La Relazione illustra i diversi fronti sui quali è stato impegnato il Collegio dell'Autorità nel corso dell'anno di proroga del suo mandato, caratterizzato in questi ultimi mesi dall'impatto determinato dall'emergenza sanitaria legata al Covid-19 su tutti i settori della vita nazionale. La necessità di assicurare un corretto trattamento dei dati - in particolare di quelli sulla salute - e il rispetto dei diritti delle persone, ha visto l'Autorità impegnata nel fornire pareri e indicare misure di garanzia riguardo alla app “Immuni”; all'effettuazione dei test sierologici; alla raccolta dei dati sanitari di dipendenti e clienti; alla ricetta elettronica; alla sperimentazione clinica e alla ricerca medica; all'attivazione dei sistemi di didattica a distanza; al processo penale e amministrativo da remoto.

il Governatore Ignazio Visco presenta le Considerazioni finali in occasione della diffusione della Relazione annuale sul 2019.

Relazione sull'attività svolta, sulle questioni in corso e sugli indirizzi e le linee programmatiche che la Consob intende seguire, redatta annualmente ai sensi dell'articolo 1/1, comma 13, della legge 7 giugno 1974, n. 216. 

La crisi finanziaria innescata dal coronavirus ha contribuito a spostare i flussi degli investimenti verso soluzioni più sostenibili. E la tendenza è confermata anche dai numeri diffusi da BlackRock. Nel primo trimestre dell’anno il gigante del risparmio gestito ha raccolto 15,5 miliardi di dollari in strategie sostenibili: «Il maggiore dato trimestrale mai registrato per i flussi sostenibili», scrive nell’update diffuso a maggio 2020 sui progressi relativi agli obiettivi avviati nei primi mesi dell’anno.

Il Garante per la protezione dei dati personali ha autorizzato il Ministero della salute ad avviare il trattamento relativo al Sistema di allerta Covid-19 (app “Immuni”). Sulla base della valutazione d’impatto trasmessa dal Ministero, il trattamento di dati personali effettuato nell’ambito del Sistema può essere considerato proporzionato, essendo state previste misure volte a garantire in misura sufficiente il rispetto dei diritti e le libertà degli interessati, che attenuano i rischi che potrebbero derivare da trattamento.

La modifica viene integrata nella regolazione ARERA, con effetto dal 1° gennaio 2020. Dal 1° gennaio 2020 i clienti di energia e gas e gli utenti del servizio idrico integrato, appartenenti alle tipologie indicate dalla legge e dalla regolazione vigente, possono "in ogni caso" eccepire la prescrizione per importi fatturati relativi ai consumi più vecchi di 2 anni.

Rapporto BlackRock: nel primo trimestre raccolti nel mondo 40,5 miliardi $ (+41%) . Più forti nella crisi gli investimenti attenti ad ambiente, politiche sociali e governance. I fondi sostenibili sconfiggono il Covid-19 sul versante della raccolta di nuovi investimenti e su quello delle performance. È quanto emerge dalla ricerca del gruppo di asset management americano,  
I flussi di nuova raccolta di prodotti sostenibili. Nel primo trimestre 2020 è aumentato l’interesse degli investitori verso i prodotti finanziari sostenibili nonostante il virus. «Secondo alcuni osservatori l’attuale crisi avrebbe rallentato questo trend - viene spiegato nella ricerca –, ma in realtà noi abbiamo notato un’accelerazione di questa transizione in tutta l’industria dell’asset management».
 

5G, le linee guida dell’Anci per i Comuni: ‘Reti mobili opere di pubblica utilità che vanno garantite’. L'Anci mette a punto un'ampia nota informativa rivolta ai sindaci per fugare ogni dubbio sulle fake news falsamente associate al 5G e promuovere la realizzazione delle nuove reti, considerate opere di pubblica utilità 'assimilate ad ogni effetto alle opere di urbanizzazione primaria'.

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio