NEWS

Convegno: “L’immagine della Donna tra vecchi e nuovi media”, Milano, 6 marzo 2024

6 Marzo 2024
Come è rappresentata la donna oggi nella pubblicità, nei social media e nella carta stampata? Cosa ne pensano i cittadini e le cittadine?  Consumers’ Forum presenta i risultati della ricerca svolta in collaborazione con Ipsos. Convegno mercoledì 6 marzo 2024, a Milano, presso la Sala Convegni di Intesa Sanpaolo in Piazza Belgioioso 1, dalle... [continua]

Approvazione definitiva della direttiva Ue su greenwashing e diritti dei consumatori

20 Febbraio 2024
Il Consiglio europeo ha adottato una direttiva per dare più potere ai consumatori nella transizione verde. La proposta era stata presentata il 30 marzo 2022 ed è una delle iniziative previste dalla Nuova Agenda dei Consumatori 2020 e dal Piano d’Azione per l’Economia Circolare 2020 della Commissione europea in applicazione dell’European al Green... [continua]

La Commissione UE avvia un procedimento formale contro TikTok ai sensi della legge sui servizi digitali

19 Febbraio 2024
La Commissione Europea ha avviato un procedimento formale per valutare se TikTok possa aver violato il Digital Services Act (DSA) in ambiti legati alla tutela dei minori, alla trasparenza della pubblicità, all'accesso ai dati per i ricercatori, nonché alla gestione del rischio di design che creano dipendenza e contenuti dannosi . [continua]

Bonifici istantanei, ok del Parlamento Ue alle nuove norme per le banche

8 Febbraio 2024
I deputati europei hanno adottato in via definitiva nuove regole per garantire che i pagamenti arrivino immediatamente nei conti bancari dei clienti e delle imprese in tutta l'UE. Pagamenti in euro in dieci secondi. Pagamenti istantanei senza addebitare costi o oneri aggiuntivi. Sicurezza dei consumatori: misure aggiornate per individuare... [continua]

AUDIZIONI PERIODICHE ARERA 2023 - Martedì 21 e mercoledì 22 novembre 2023

7 Novembre 2023
Nelle giornate di martedì 21 e mercoledì 22 novembre 2023 si svolgeranno, su piattaforma online, le audizioni periodiche di ARERA. Un appuntamento aperto a tutti (associazioni dei consumatori, delle imprese e ambientaliste, confederazioni sindacali e operatori, Istituzioni, Enti Locali, Università, privati cittadini ecc.), che rappresenta... [continua]

lI Pacchetto mobilità passeggeri presentato dalla Commissione Europea: rafforzare la tutela dei diritti dei passeggeri, innalzare la protezione dei consumatori di pacchetti turistici, migliorare i servizi di informazione sui viaggi multimodali, quelli cioè che si svolgono con diversi sistemi di trasporto, aereo, treno e/o trasporto su gomma, creare uno spazio comune di dati sulla mobilità europea.

Questi i principali obiettivi cui mira il ventaglio di iniziative contenute nel Pacchetto mobilità passeggeri presentato dalla Commissione europea. Le nuove norme traggono spunto dalle lezioni tratte in particolare dalla pandemia da Covid-19, ma prima ancora dal fallimento del gruppo di viaggi Thomas Cook nel 2019, che hanno avuto un forte impatto sia sui viaggiatori che sul mercato dei viaggi.

"L'Ue dispone del quadro normativo sui diritti dei passeggeri più solido al mondo, ma questo non significa che non si debba fare ancora meglio" ha dichiarato la commissaria europea ai Trasporti, Adina Valean, sottolineando come il pacchetto presentato punti in particolare a "colmare tre lacune": "garantire che i passeggeri siano ugualmente protetti e assistiti quando prenotano i loro biglietti con gli intermediari; estendere le tutele ai passeggeri che combinano diversi modi di trasporto in un unico viaggio; potenziare l'assistenza speciale per i passeggeri con disabilità".

Il piano dell'esecutivo comunitario si articola principalmente in due proposte, la revisione del quadro sui diritti dei passeggeri che viaggiano in aereo, treno, nave o autobus, e quella della direttiva sui pacchetti turistici. Con la prima, la Commissione propone di rafforzare i meccanismi di applicazione e di introdurre regole per i passeggeri aerei che hanno prenotato i loro voli tramite un intermediario, anche per quanto riguarda il rimborso. Si stabiliscono, inoltre, per la prima volta delle regole per tutelare i passeggeri che combinano diversi tipi di trasporto in un unico viaggio, prevedendo migliori diritti di informazione prima e durante il viaggio, ed il diritto all'assistenza da parte del vettore in caso di coincidenze mancate. Particolare attenzione viene prestata alle esigenze dei passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta.


La revisione della direttiva sui pacchetti turistici punta a mantenere attrattivo, per imprese e passeggeri, questo modello di business, rendendolo più resistente alle crisi e aumentando al contempo il livello di protezione dei consumatori. Tra gli elementi principali della proposta, nuove regole sui voucher; un tetto all'acconto versato al momento della prenotazione del pacchetto, non più del 25% del totale, salvo necessità giustificate di aumentare l'importo; un chiaro diritto di rimborso da impresa a impresa, che in caso di cancellazione del viaggio, consenta all'operatore turistico di farsi rimborsare dal fornitore del servizio entro sette giorni, e di provvedere a sua volta al rimborso del cliente entro 14 giorni.

Il pacchetto mobilità include, inoltre, l'iniziativa su uno spazio comune europeo di dati sulla mobilità, che consentirà l'accesso e la condivisione di dati in tempo reale, permettendo ai viaggiatori di essere aggiornati sulla situazione dei trasporti e sulle condizioni del traffico. Tra le iniziative del pacchetto, figura, infine, una revisione del regolamento delegato sui servizi di informazione di viaggio multimodale a livello Ue, che semplifica l'accesso ad aggiornamenti in tempo reale durante il viaggio, ad esempio su ritardi e cancellazioni.

www.repubblica.it 

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio