Nella puntata di venerdì 7 giugno di Attenti al Lupo, h 19.00 su TV2000 (CANALE 28, SKY CANALE 157, TIVÙSAT 18), gli esperti in studio Sergio Veroli Presidente di Consumers' Forum e Mauro Vergari Responsabile Ufficio Studi, Ricerche e Innovazioni Adiconsum nazionale, si confrontano sulle procedure di conciliazione, ovvero quei meccanismi per la soluzione delle controversie che evitano il ricorso al Giudice, lo strumento più rapido ed economico per risolvere i reclami dei #consumatori verso le aziende.

GIOVANI, ECONOMIA CIRCOLARE E LAVORO: INNOVAZIONE E BUONE PRATICHE
Napoli - Aula Magna del Polo Universitario di San Giovanni a Teduccio - Università degli Studi di Napoli Federico II - Corso Nicolangelo Protopisani 70 - ore 9.30 - 18.15. L’evento ha un duplice obiettivo: da un lato, presentare alle istituzioni locali e nazionali un quadro aggiornato sulle condizioni del mercato del lavoro nel Paese, avvalendosi anche dell’interlocuzione diretta con i giovani, e, dall’altro, mettere in evidenza esperienze e buone pratiche di rilevanza nazionale, approfondendo settori produttivi trasversali con focus sul territorio e sull’interconnessione delle filiere. In questo modo potranno essere discusse e approfondite due delle tematiche più rilevanti del Goal 8 (Lavoro dignitoso e crescita economica) e del Goal 12 (Consumo e produzione responsabili) dell’Agenda 2030.

Milano - mercoledì 26 giugno 2019 - Le Village by CA - Corso di Porta Romana, 61. Consumers’ Forum, in occasione dei venti anni dalla sua nascita, si prefigge di fare il punto sul futuro del consumerismo, inquadrandolo nella cornice europea e stimolando la riflessione con accademici, esperti di economia, di diritto e di sostenibilità.

Il 67% degli intervistati, in una recente ricerca svolta da Ipsos, ritengono importante scegliere marche che partecipano in modo
positivo alla società e sarebbero più propensi a raccomandare una marca che sostiene una buona causa.
I dati effettivi di acquisto tuttavia non sempre confermano questo trend di mercato poiché consumare “consapevolmente”
comporta mediamente una spesa maggiore per chi lo fa. E questo trova tutti i suoi limiti in un Paese come l’Italia dove ci sono
4,7 milioni di persone che vivono al di sotto della soglia di povertà, 2 milioni di giovani che non studiano e non lavorano, il 5%
delle famiglie più abbienti che detiene la stessa ricchezza del 75% delle famiglie non abbienti.

Abbattere le diseguaglianze è dunque fondamentale, che siano economiche, informative o tecnologiche.
Come conciliare la necessità di costruire un presente e un futuro più sostenibile per tutti con le asimmetrie economiche e
culturali del cittadino medio?


Se ne parlerà a Milano il 26 giugno 2019, insieme a Ricercatori, Accademici, Economisti e Esperti di Diritto e Sostenibilità,
in momento di approfondimento promosso da Consumers’ Forum, associazione indipendente composta dalle più importanti
Associazioni di Consumatori, Istituzioni, numerose Imprese Industriali e di servizi e loro Associazioni di categoria.

Via le stoviglie in plastica monouso dai nostri punti vendita. “Elimineremo le stoviglie in plastica monouso dai nostri punti vendita ben prima che entri in vigore la legge” –, dichiara Claudio Gradara, Presidente di Federdistribuzione. Con la recente approvazione della Direttiva Europea, che dovrà essere recepita in Italia nel 2021, sarà vietata la commercializzazione di diverse tipologie di prodotti in plastica monouso.

Ogni essere umano sulla Terra, persino il più indifferente e pigro, è parte della soluzione!

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono importanti e in grado di cambiare il mondo, certamente necessitano della cooperazione tra governi, organizzazioni internazionali e leader mondiali. Le Nazioni Unite (di seguito ONU), però, ci ricordano che il cambiamento inizia dai comportamenti di ciascuno di noi, infatti, ogni essere umano sulla Terra, persino il più indifferente e pigro, è parte della soluzione.  Fortunatamente, ci sono alcune "cose" facili", che possiamo compiere nella nostra routine che, se le facessimo tutti, farebbero una grande differenza !  Per aiutarci l'ONU ha realizzato una guida, The Lazy Person's Guide to Saving the World, che contiene una serie di buone pratiche adatte anche ai più pigri.

Mentre il 72% degli italiani si aspetta dalle imprese un impegno forte per raggiungere gli Obiettivi dell’Agenda 2030, per la prima volta le principali organizzazioni imprenditoriali, tutte appartenenti all’ASviS, indicano al Governo le azioni urgenti per portare l’Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile.  Milano, 28 maggio 2019 – Le imprese e il mondo della finanza chiedono al Governo di accelerare la transizione dell’Italia alla sostenibilità e di aprire un tavolo di lavoro su questo tema presso la Presidenza del Consiglio. Per la prima volta, le dieci associazioni imprenditoriali più rappresentative[1], tutte aderenti all’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), indicano in un documento congiunto le linee di azione necessarie per accelerare il passo verso gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, firmata dai 193 Paesi dell’ONU nel settembre 2015.

L’Agcom ha deciso una multa da 2,4 milioni di euro a Sky per le variazioni al pacchetto calcio 2018/2019 e il mancato rispetto degli obblighi di legge in materia di diritto di recesso. Una misura che viene accolta con soddisfazione dalle associazioni dei consumatori.

I primi cento sono operativi da pochi giorni: formati grazie ai fondi del progetto europeo Assist, dovranno anche far conoscere agli italiani i bonus sociali, finora sottoutilizzati. Risparmiare su luce e gas: arrivano i tutor dell’energia per insegnare i trucchi ai consumatori.  Sono arrivati i tutor dell’energia che possono darci consigli su come risparmiare in bolletta e come ottenere i bonus destinati a chi percepisce redditi bassi. I primi cento ora sono “tra noi”: appartengono ad associazioni di consumatori, scuole, Comuni, enti di assistenza sociale e piccole aziende; altri ne arriveranno nei prossimi mesi.

Il Consiglio Ue approva lo stop a stoviglie monouso. Il Consiglio Ue ha dato il via libera formale alla direttiva che vieta dal 2021 oggetti in plastica monouso come piatti, posate e cannucce. Anche le aste per palloncini e i bastoncini cotonati in plastica dovranno essere banditi. Gli Stati membri si sono inoltre impegnati a raggiungere la raccolta delle bottiglie di plastica del 90% entro il 2029 e le bottiglie di plastica dovranno avere un contenuto riciclato di almeno il 25% entro il 2025 e di almeno il 30% entro il 2030. Le nuove regole "sono un grande primo passo per voltare pagina", commenta Greenpeace Europa.

Nella riunione dell’8 maggio 2019 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deliberato l’avvio di un procedimento istruttorio nei confronti di Alphabet Inc., Google LLC e Google Italy S.r.l. (nel complesso indicate come Google) per accertare un presunto abuso di posizione dominante in violazione dell’art. 102 del TFUE.

I funzionari dell’Autorità hanno svolto ispezioni in alcune sedi delle società interessate con l’ausilio del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Google, tramite il sistema operativo Android, detiene una posizione dominante nel mercato dei sistemi operativi per smart device ed avrebbe rifiutato di integrare nell’ambiente Android Auto la app “Enel X Recharge”, sviluppata da Enel per fornire agli utenti finali informazioni e servizi per la ricarica delle batterie delle auto elettriche.

Roma, giovedì 16 maggio 2019, h 9,30/13,30 – Sala del Parlamentino del CNEL – Villa Lubin – Viale D. Lubin 2 -  Consumers’ Forum, associazione indipendente composta dalle più importanti Associazioni di Consumatori, Istituzioni, numerose Imprese Industriali e di servizi e loro Associazioni di categoria, organizza il convegno “L’evoluzione delle conciliazioni paritetiche tra consumatori e aziende”, in cui farà il punto sulle conciliazioni paritetiche, efficace strumento di risoluzione stragiudiziale delle controversie di consumo, che permette di risolvere centinaia di migliaia di contenziosi tra consumatori e aziende in maniera rapida, semplice ed economica per i consumatori.

Un livello elevato di protezione dei consumatori e la facilità di accesso dei consumatori agli strumenti di risoluzione delle controversie creano un clima di fiducia e contribuiscono allo sviluppo e alla crescita economica del mercato in Europa”. Così Věra Jourová Commissaria europea per la giustizia, la tutela dei consumatori e l'uguaglianza di genere.

buste appalti webL’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) e l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) hanno aderito al Protocollo d’Intesa, sottoscritto a novembre 2018, tra la Banca d’Italia, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) e l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) per la gestione in comune delle procedure di appalto congiunto secondo la disciplina di cui al d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50.

RobertoRustichelliRoberto Rustichelli, magistrato ordinario, nominato il 20 dicembre scorso Presidente dell’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato dal presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e dal presidente della Camera, Roberto Fico, avendo ricevuto il 17 aprile 2019 dal C.S.M. la autorizzazione al collocamento fuori ruolo, oggi si è insediato alla presidenza dell'Antitrust.

garante privacyIl 7 maggio alla Camera dei Deputati. Il bilancio del settennato del Collegio presieduto da Antonello Soro.

tutele onlineL’Unione europea sta rafforzando le tutele per chi fa acquisti nel mondo digitale, grazie all’introduzione di nuove regole che mirano a portare più trasparenza nelle recensioni sul web, ma anche classificazioni sui siti comparativi e nei marketplace.

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio