RATING DI LEGALITÀ: 583 CASI CHIUSI NEI PRIMI QUATTRO MESI DEL 2016

legalitàSu un totale di 583 casi chiusi nei primi quattro mesi del 2016, sono state 418 (pari al 71%) le attribuzioni del Rating di legalità, lo strumento che la legge affida all’Antitrust per premiare le aziende virtuose, con un incremento rispettivamente del 124% e dell’111% sul quadrimestre corrispondente dell’anno scorso. A questi dati si aggiungono 17 rinnovi e altrettante conferme, più 16 aumenti di punteggio. I dinieghi, invece, risultano in totale 27 (pari al 5%), con 3 sospensioni, 4 revoche e infine 81 archiviazioni.

Leggi tutto...

Tlc:Ue, sabato nuovo taglio costi roaming prima di stop 2017

telemarketingRidurrà balzelli su chiamate, sms e dati di 3-4 volte. Sabato scatterà il nuovo taglio Ue dei sovraccosti del roaming, ultima 'tappa' in preparazione della fine completa del balzello fissata per giugno dell'anno prossimo. Per la prima volta il traffico voce, sms e dati verrà contabilizzato all'interno del proprio abbonamento, senza più essere considerato un extra con tariffa a parte, e il nuovo tetto massimo di costi extra che le compagnie telefoniche potranno imporre sarà di 3-4 volte inferiore a quelli attualmente in vigore quando si viaggia all'estero e si usa il cellulare.

Leggi tutto...

Salute: Ue, Cina top in export prodotti pericolosi in Europa.

saluteGiocattoli e abiti tra più segnalati. Sale rischio chimico. Sebbene faccia registrare un lieve calo rispetto al 64% dell'anno precedente, col 62% di prodotti pericolosi segnalati, la Cina resta al primo posto tra i Paesi di origine del Sistema di allarme rapido Ue nel 2015.

Leggi tutto...

#EarthDay 2016

energiafuturoClima. Dopo COP21: necessaria la ratifica degli accordi. Più rinnovabili e carbon tax. Oggi si celebre la 46esima edizione della Giornata Mondiale della Terra. Quest’anno la valenza dell’evento sarà amplificata dalla convocazione al Palazzo di Vetro, sede delle Nazioni Unite, a New York di tutti i leader mondiali per ratificare l’accordo sul clima raggiunto a Parigi lo scorso novembre. “L’Italia deve attivarsi per ottenere una rapida approvazione formale dell’Accordo di Parigi da parte dell’Unione europea”. Diverse le strade possibile da percorrere per centrare e, se possibile, superare gli obiettivi decisi a Parigi.

Leggi tutto...

Energia: mercato elettrico italiano in mirino antitrust Ue

energiaBruxelles, rischi concorrenza da meccanismi capacità elettricità.

Il mercato dell'elettricità italiano finisce nel mirino dell'antitrust europeo. Nel rapporto pubblicato oggi dalla Commissione sui 'meccanismi di capacità', cioè le misure nazionali per garantire la disponibilità in ogni momento di forniture di energia elettrica affidabili, la Commissione Ue rileva in Italia uno schema che potrebbe distorcere la concorrenza. Ora Governo e market player dovranno far arrivare le proprie obiezioni e spiegazioni alla Commissione entro il 6 luglio. Bruxelles deciderà quindi come proseguire l'indagine in corso nel settore.

Leggi tutto...

ISTRUTTORIA E ISPEZIONI PER TRE COMPAGNIE DI TRASPORTO MARITTIMO CON LA SARDEGNA

trasporti via mareL’Antitrust ha aperto un’istruttoria nei confronti di Compagnia Italiana di Navigazione, Moby e Onorato Armatori per accertare eventuali condotte abusive delle società del gruppo Onorato Armatori nel settore del trasporto marittimo di merci da e per la Sardegna.

Leggi tutto...

Ferrovie: Ue, nuovo passo avanti verso maggiore concorrenza. Da dicembre cambiano regole per accesso infrastrutture

treni

Facilitare l'ingresso ai nuovi entranti sul mercato ferroviario rendendo più agevole l'accesso alle infrastrutture. Sono le nuove regole adottate dalla Commissione Ue, che creano condizioni più eque per nuovi servizi ferroviari al contempo sfruttando meglio le infrastrutture disponibili. Nella maggior parte dei Paesi Ue, infatti, gli operatori dominanti hanno anche legami molto stretti con i gestori della rete ferroviaria, e i relativi accordi quadro pluriannuali spesso bloccano l'accesso a chi vuole offrire nuovi servizi.

Leggi tutto...

VENDITE ON LINE E DIRITTI DEI CONSUMATORI: SANZIONE DI 300MILA EURO A DUE SOCIETÀ DI AMAZON

e commerce copyIn merito alle procedure di vendita on line di beni di consumo, l’Antitrust ha deciso di irrogare due sanzioni rispettivamente di 80 mila euro e 220 mila euro a Amazon EU Sàrl e Amazon Services Europe Sàrl, per violazione della nuova normativa sui Diritti dei Consumatori. Al termine del procedimento avviato nel luglio scorso sulla base di numerose segnalazioni di consumatori, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accertato che i due professionisti hanno omesso o fornito in modo non adeguato informazioni rilevanti nel corso del processo di acquisto: in particolare, quelle precontrattuali obbligatorie e quelle sulla garanzia legale di conformità previste dal Codice del Consumo, sia nel caso di vendita diretta da parte di Amazon sia nell’ipotesi in cui la compravendita intervenga sulla piattaforma di Amazon marketplace (e, quindi, con venditori terzi).

Leggi tutto...

Le Associazioni di Consumatori aderiscono al “Manifesto per l’energia del futuro”

energiafuturoAdiconsum, Altroconsumo, Cittadinanzattiva, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino insieme per promuovere una nuova visione del mercato libero dell’energia.

Leggi tutto...

Farmaci da banco: finalmente si possono comprare online, ma non in tutte le Regioni

farmaciDopo mesi di attesa è partita la vendita di medicinali dai siti web delle farmacie, ma gli esercizi che hanno ricevuto l’autorizzazione sono pochi. Finalmente per acquistare i farmaci da banco basterà un clic. Dopo otto mesi di attesa (il servizio sarebbe infatti dovuto partire il 6 luglio 2015) le medicine che non richiedono la ricetta medica possono essere comprate anche online, nei siti delle farmacie autorizzate dal ministero della Salute.

Leggi tutto...

Canone Rai, ecco come certificare per non pagare

canoneRaiL'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello necessario per certificare di non possedere la televisione o per segnalare che chi paga la bolletta non è la stessa persona che deve pagare il canone.  E' pronto il modello di autocertificazione per evitare il pagamento del canone Rai. Il modello potrà essere utilizzato sia da chi non possiede la tv sia da chi intende segnalare che il canone per il nucleo familiare è già intestato ad un soggetto diverso dall'intestatario della bolletta elettrica. Il modello si potrà inviare direttamente on line dal prossimo 4 aprile, oppure rivolgendosi ad un Caf o per posta.

Leggi tutto...

Maxibollette, concluso tavolo al Mise. Ecco le proposte

maxibolletteCome risolvere il problema delle maxibollette? Dal Ministero dello Sviluppo economico, riunito in apposito tavolo con tutti gli interessati, arrivano una serie di proposte: un protocollo di autoregolamentazione per le imprese, perché favoriscano l’autolettura e l’informazione al consumatore; un invito all’Autorità per l’energia perché adotti i provvedimenti necessari, fra i quali l’adeguamento delle sanzioni per la lettura o la comunicazione tardiva dei dati; la promozione di modifiche normative per avere fatturazioni basate su dati reali e prevedere la rateizzazione per maxi conguagli che non dipendono dal cliente. Si è concluso così oggi il lavoro del “tavolo maxibollette".

Leggi tutto...

INTERVENTO ANTITRUST E GdF PER OSCURARE 174 SITI INTERNET DI PRODOTTI CONTRAFFATTI

contraffazione copyNuovo intervento dell’Antitrust a tutela dei consumatori che acquistano sul web prodotti contraffatti di marchi famosi, ritenendoli originali. Con 6 distinti provvedimenti, l’Autorità aveva intimato ad altrettanti operatori commerciali, tutti di nazionalità extra-europea, di sospendere entro due giorni ogni attività diretta a vendere su Internet articoli di questo genere. Gli interessati non si sono adeguati alle prescrizioni e perciò l’Agcm ha disposto l’oscuramento di 174 siti sul territorio italiano, con la collaborazione del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

In seguito alle segnalazioni presentate da Adoc e Indicam (organismo di Centromarca che combatte la contraffazione), l’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato aveva accertato che gli operatori spacciavano per autentici prodotti di varia natura:

occhiali da sole di note marche, spesso pericolosi e con alcune caratteristiche, come la protezione ai raggi UV e la qualità delle lenti, che non risponderebbero alle effettive caratteristiche dei prodotti offerti;

scarpe da passeggio e da ginnastica (messe in vendita con i marchi contraffatti di Nike, Timberland, Gucci, Fendi, Michael Kors), destinate anche ai bambini, in numerosi campioni di calzature importate dalla Cina, fra cui scarpe e scarpine anche per bambini, con percentuali allarmanti di cromo esavalente, sostanza altamente cancerogena;

capi di abbigliamento di famose griffe, contaminati in quanto tinti con sostanze chimiche pericolose che possono alterare anche il sistema ormonale dell’uomo;

prodotti di bigiotteria e orologi di gran moda ( Tiffany, Gucci, Fendi, Michael Kors) spacciati per argento e realizzati in una lega rame/zinco con rivestimento galvanico in nichel, composizione metallica che provoca spesso allergie e bruciature.

I consumatori erano tratti in inganno dalla struttura dei siti, predisposti in modo da apparire rivenditori ufficiali dei marchi e dei prodotti pubblicizzati: non solo i nomi, ma anche le immagini e le foto inserite, a fronte di sconti consistenti rispetto ai prezzi ufficiali, tendevano a rendere credibili le offerte. Per l’allestimento e per la grafica, questi siti risultavano su Internet cloni di quelli originali, senza fornire le informazioni prescritte dalla legge sui diritti degli acquirenti in tema di recesso, ripensamento e garanzia.

www.agcm.it 

Arrivata alla Camera la legge contro gli sprechi alimentari

sprechi alimentariiiiApproda oggi alla Camera dei Deputati la discussione generale sulla donazione di prodotti alimentari e farmaceutici e sulla limitazione degli sprechi. In Aula verrà portato un testo unificato di diverse proposte di legge – quelle contro gli sprechi – sotto il nome “Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi”. Per il Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina “finalmente l’Italia potrà dotarsi di una norma che rafforza il lavoro di contrasto a un fenomeno che solo da noi vale più di 12 miliardi di euro all’anno”.

Leggi tutto...

Sostenibilità: nasce Asvis, l’Alleanza per un’Italia sostenibile capace di realizzare l’Agenda Globale 2030 dell’Onu

AsvisOltre 80 tra le più importanti istituzioni e reti della società italiana hanno accettato la sfida: far crescere la cultura della sostenibilità e contribuire alla definizione di una strategia di sviluppo sostenibile che valorizzi il capitale economico, naturale, umano e sociale del Paese

Dall’eliminazione della povertà alla crescita economica e alla buona occupazione, dal consumo responsabile alla riduzione delle disuguaglianze, dal contenimento del cambiamento climatico all’educazione di qualità per tutti, dalla lotta a tutte le forme di discriminazione contro le donne all’impegno contro la corruzione. I 17 obiettivi e i 169 target dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile da raggiungere entro il 2030, adottati a settembre 2015 dai paesi delle Nazioni Unite, impongono all’Italia un profondo cambiamento, al quale tutti sono chiamati a contribuire con forte senso di responsabilità. Infatti, a differenza dei precedenti Millennium Development Goals (MDGs 2001–2015), i Sustainable Development Goals (SDGs 2016-2030) impegneranno anche i paesi più sviluppati. Si impongono, quindi, fin d’ora scelte lungimiranti per assicurare il futuro dell’Italia, dell’Europa, del mondo.

Leggi tutto...

Seguici su: facebook twitter youtube linkedin flickr

 

alleanza italiana sviluppo sostenibile logo festival 2018

 

Ultimi Eventi

Dalla sharing alla social…

 CON LA MEDAGLIA DEL PRESIDENTE D...

AGENDA ONU 2030 La Sosten…

Roma - martedì 30 maggio 2017 - h 9,30...

Authority e Consumatori. …

Roma giovedì 17 novembre 2016h 10.00...

ciriesco new

consumer right banner it-180x150

investi-responsabilmente



Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.