Olio, cioccolato, pistacchi: Antitrust chiede informazioni a Eataly su materie prime vendute online

olioL'Antitrust ha puntato i riflettori su 'Eataly', con una richiesta di informazioni per fare chiarezza sulla reale provenienza delle materie prime di alcuni prodotti venduti dall'azienda come 'Made in Italy' sul sito web e chiedendo al colosso dell'alimentazione di depositare entro il termine di 20 giorni una serie di informazioni specifiche. A rendere noto il provvedimento dell'Autorità per la concorrenza emesso lo scorso 2 marzo è il Codacons che ha presentato all'Antitrust un dettagliato e corposo.

Leggi tutto...

Da 2018 passaporto Ue per vedere online film e sport. Ma solo per chi viaggia. Trovata prima intesa tra istituzioni

film on lineAnche per i servizi a pagamento online arriva il passaporto europeo: dall'anno prossimo chi si sposterà temporaneamente da un Paese all'altro dell'Ue potrà vedere in streaming film, musica, partite e gare di Formula 1 come se fosse nel suo Paese di residenza. Questo il risultato dell'accordo raggiunto oggi tra Commissione, Parlamento e Consiglio Ue che dovrà ora essere approvato formalmente dalle istituzioni europee. Attualmente i cittadini che viaggiano da un Paese all'altro dell'Unione per qualsiasi motivo molto spesso, se non sempre, non possono usufruire dei servizi online a cui ci si è abbonati a causa di restrizioni sulla loro portabilità e per accordi di licenza esclusiva. Le regole su cui oggi è stato trovato l'accordo aboliranno queste restrizioni sia per i nuovi abbonati che per chi ha già sottoscritto servizi online che offrono la possibilità di seguire eventi sportivi, vedere film e programmi di intrattenimento, ascoltare musica, praticare giochi.

Leggi tutto...

Ue: nel 2016 record export agroalimentare,nonostante sanzioni

agroalimentareEmbargo Russia compensato da boom scambi con Usa e Cina. Nonostante la permanenza del blocco russo alle importazioni di prodotti agroalimentari dall'Ue, deciso nel 2014 in rappresaglia alle sanzioni economiche europee per l'occupazione della Crimea, il 2016 è stato un anno record per le esportazioni europee del settore, che hanno totalizzato 130,7 miliardi di euro, 1,7 miliardi in più del 2015, secondo i dati pubblicati dalla Commissione europea. Carni suine e olio d'oliva sono i comparti che più hanno beneficiato dell'aumento delle esportazioni. Nonostante gli scambi in uscita di prodotti agroalimentari verso la Russia siano crollati in valore dai 9 mld di euro del 2014 ai 5,5 mld del 2016, le esportazioni europee lo scorso anno sono cresciute soprattutto grazie alla domanda negli Stati Uniti (+1,26 miliardi rispetto al 2015) e in Cina (+1,06 miliardi).

Leggi tutto...

MUTUI A TASSO VARIABILE ACCOLTI GLI IMPEGNI DI UNIPOL BANCA PER LE CLAUSOLE FLOOR ED EURIBOR NEGATIVO

soldiL’Autorità lo scorso 7 febbraio ha accolto gli impegni presentati da Unipol Banca S.p.A. nell’ambito di un procedimento volto ad accertare la mancata o ambigua informativa ai consumatori circa l’esistenza nei contratti di mutuo a tasso variabile della Banca di soglie minime del tasso di interesse contenute rispettivamente in clausole floor (valore del tasso minimo superiore allo spread) ed Euribor negativo (valore del tasso minimo pari allo spread, in modo da rendere i valori negativi dell’euribor irrilevanti nella determinazione del tasso d’interesse nominale annuo), in relazione al momento della loro stipula, precedente o successiva rispetto al rilevamento di valori negativi dei parametri di indicizzazione Euribor.

Leggi tutto...

Pubblicità ingannevoli o truffaldine, Google ha alzato la guardia.

googlebadadvRimossi 1,7 miliardi di annunci, il doppio del 2015. Stop allo strozzinaggio e ai pop up che portano malware. Poi ancora: farmaci illegali, gioco d'azzardo, alle app scaricate senza autorizzazione: Mountain View fa il bilancio della sua guerra ai "bad ads".

Leggi tutto...

RADIOTAXI, ISTRUTTORIE NEI CONFRONTI DELLE PRINCIPALI SOCIETA’ PER POSSIBILI INTESE RESTRITTIVE DELLA CONCORRENZA

taxiL’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato, a seguito di una segnalazione della società Mytaxi Italia S.r.l, due procedimenti istruttori per possibile violazione degli articoli 101 TFUE o 2 della legge 287/90 (divieto di intese restrittive della concorrenza), nei confronti delle principali società di gestione del servizio radio taxi a Roma:  Radiotaxi 3570 Soc. Coop., Cooperativa Pronto Taxi 6645 S.c., Samarcanda S.c., ed a Milano: Taxiblu S.c., Yellow Tax Multiservice S.r.l., Autoradiotassi Soc. Coop.. 

Leggi tutto...

ASviS e WFP ITALIA INSIEME PER L’AGENDA 2030

paneeacqua Sottoscritto il protocollo di intesa tra l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e il World Food Programme Italia, per sensibilizzare cittadini e opinione pubblica sui temi della sicurezza alimentare e dell'agricoltura sostenibile. Collaborare per promuovere e divulgare iniziative di informazione, formazione e diffusione della cultura dello sviluppo sostenibile, in particolare per la sicurezza alimentare e l’agricoltura sostenibile.
 

Leggi tutto...

L'Osservatorio prezzi carburanti entra nella statistica ufficiale

benzinaA partire dal gennaio 2017 i dati relativi ai prezzi dei carburanti per autotrazione raccolti dal Ministero contribuiscono, nell'ambito della revisione del paniere dei beni e servizi per il calcolo dell’inflazione, agli Indici dei prezzi al consumo dell'Istat.

Leggi tutto...

Addio roaming Ue da metà giugno, cade ultimo ostacolo

roamingAccordo Consiglio, Parlamento e Commissione su prezzi ingrosso. L'abolizione del roaming per i consumatori europei a partire da metà giugno è assicurata: le tre istituzioni europee, Parlamento, Consiglio e Commissione hanno raggiunto nella notte un accordo sui prezzi all'ingrosso che gli operatori si applicano tra di loro per offrire i servizi di roaming. Era l'ultimo tassello mancante per consentire allo stop dei costi aggiuntivi quando si va all'estero di entrare in vigore, come precedentemente deciso, a metà giugno.

Leggi tutto...

CONTRATTI ENERGIA NON RICHIESTI SANZIONATE IREN, ESTRA E ENEGAN PER 1,6 MILIONI DI EURO

agcmProsegue l’azione in difesa dei consumatori nell’ambito delle attivazioni non richieste di forniture di energia e gas.  Nel mese di dicembre 2016 l’Autorità Antitrust ha chiuso 3 nuovi procedimenti avviati nel luglio 2016 nei confronti di Iren Mercato (PS6259), Estra Energie ed Estra Elettricità (PS10114), ENEGAN (PS10138) sulle modalità di offerta e conclusione dei contratti a distanza di energia elettrica e gas naturale nel mercato libero, attraverso la rete degli agenti porta-a-porta e attraverso il canale telefonico (c.d. teleselling). Nel complesso sono state irrogate sanzioni per oltre 1,6 milioni di euro.

Durante i procedimenti istruttori, l’AEEGSI ha reso un articolato parere, nell’ambito della collaborazione prevista dal Protocollo di Intesa tra le due Autorità. Inoltre, le ispezioni presso le imprese si sono avvalse della collaborazione del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Leggi tutto...

RATING DI LEGALITA’ OLTRE DUEMILA CASI CHIUSI NEL 2016

Trend sempre in ascesa nel 2016 per le richieste di attribuzione del rating di legalità alle imprese, il riconoscimento attribuito dall’Antitrust alle imprese virtuose in base alla legge del 2012. .Nell’anno appena concluso, infatti, le domande per ottenere il ‘bollino di qualità’, garanzia di legalità e trasparenza, sono state 2118 rispetto alle 1427 del 2015, con un incremento del 48%. In crescita anche le attribuzioni: 1499 nel 2016 contro le 1046 dell’anno precedente (+43%). Sono stati inoltre attribuiti 64 rinnovi rispetto ai 40 del 2015 (+60%).

Dal gennaio 2013, quando è entrato in vigore il Regolamento Agcm, sono giunte all’Autorità 4603 richieste di rating e sono state concesse 2690 attribuzioni (il 68% dei casi), mentre i dinieghi sono stati 161 (il 4%). Le imprese che hanno ottenuto la conferma del rating sono state 121 (3%), 80 quelle che hanno migliorato la loro qualità (2%), 108 hanno avuto il rinnovo (3.7%), mentre le revoche sono state 10 (0,3%). Archiviati 753 casi (19%).

Approvato dal Parlamento alla fine del 2012 ed entrato in vigore con il Regolamento dell’Agcm nel 2013, il Rating di legalità è lo strumento “premiale” con cui è stato affidato all’Antitrust il compito di attribuire un punteggio, da una a tre “stellette”, alle imprese virtuose con un fatturato di oltre due milioni di euro annui che corrispondono a una serie di requisiti giuridici. Per ottenere una “stelletta”, il titolare dell’azienda e gli altri dirigenti non devono avere precedenti penali o tributari. Oltre a non essere stata condannata nel biennio precedente per illeciti antitrust, l’impresa deve effettuare pagamenti e transazioni finanziarie oltre i mille euro esclusivamente con strumenti tracciabili. Per ottenere un punteggio più alto, il Regolamento indica altri sei requisiti: due “stellette” se ne vengono rispettati la metà, tre “stellette” se vengono rispettati tutti.

Del Rating assegnato dall’Agcm, secondo quanto prevede la legge, “si tiene conto in sede di concessione di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, nonché in sede di accesso al credito bancario”. In forza della stessa normativa, “gli istituti di credito che omettono di tener conto del rating attribuito in sede di concessione dei finanziamenti alle imprese sono tenuti a trasmettere alla Banca d'Italia una dettagliata relazione sulle ragioni della decisione assunta”.

L’elenco completo delle aziende che finora hanno ottenuto il Rating di legalità, con il relativo punteggio, è pubblicato sul sito dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato.

www.agcm.it 

Banche, Garante Privacy: sì a pubblicazione nomi debitori insolventi

banche copy“In relazione alle dichiarazioni del Presidente dell’Abi (Antonio Patuelli ndr) che auspica la pubblicazione dei nomi dei “debitori colpevoli”, va anzitutto precisato che la maggior parte di essi, in quanto presumibilmente persone giuridiche, non gode più dal 2011 di alcuna tutela, almeno sotto il profilo privacy.

Leggi tutto...

Controversie finanziarie: in arrivo il 9 gennaio l’Arbitro della Consob per risolverle

consob copyDal 9 gennaio gli investitori avranno la possibilità di rivolgersi gratuitamente ad un Arbitro che decide secondo la legge le controversie che riguardano i prodotti finanziari. Si chiama Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) ed è un organismo collegiale, a cui potranno essere sottoposte le controversie (fino ad un importo massimo richiesto di 500.000,00 euro) relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediari nei loro rapporti con gli investitori.Potranno essere presentate anche controversie che riguardano i gestori dei portali di equity crowdfunding.

Leggi tutto...

MUTUI IMMOBILIARI, ACCOLTI GLI IMPEGNI DI UNICREDIT PER EURIBOR NEGATIVI

agcmL’Autorità ha deliberato lo scorso 21 dicembre l’accettazione degli impegni presentati da Unicredit S.p.A. nell’ambito di un procedimento volto ad accertare la scorrettezza della mancata applicazione ai contratti di mutuo immobiliari ipotecari a tasso variabile dei valori negativi assunti dall’Euribor a far data dal gennaio 2015 e della mancata informativa ai consumatori in ordine alle modalità di calcolo del tasso di interesse adottate dalla Banca per fronteggiare, anche nei nuovi contratti stipulati nel corso del 2015, il continuo calare dei valori dell’Euribor.

Leggi tutto...

Tlc: Ue prepara svolta digitale nel 2017. Da fine costi roaming a stop geoblocking e ok portabilità.

roaming copyL'Ue si avvia alla svolta digitale nel 2017. A partire dalla fine effettiva dei sovra-costi del roaming, che diventerà pienamente operativa a metà giugno. Un tassello fondamentale per le mosse successive. A vedere l'ok dovrebbero essere anche le regole che mettono fine al geoblocking, ovvero all'impossibilità di acquistare online prodotti e servizi in altri Paesi Ue, e che rendono possibile la portabilità dei contenuti sul web. Chi ha un abbonamento a Netflix o a Deezer potrà quindi continuare a vedere le sue serie preferite o ad ascoltare la sua playlist di canzoni anche quando è in viaggio in Europa. Dovrebbe poi arrivare il via libera agli e-book con Iva ridotta come i libri cartacei, per ora allo stadio di proposta legislativa. In attesa di completare il mercato unico digitale consentendo l'acquisto transfrontaliero anche di tutto ciò che è digitale e protetto da copyright, ovvero musica, film, app, giochi, finora fuori per l'opposizione delle lobby dell'audiovisivo. Ecco tutte le novità attese da Bruxelles per il 2017.

Leggi tutto...

Seguici su: facebook twitter youtube linkedin flickr

Prossimo Evento

il cittadino nell era dell algoritmo

 

ASVIS

 

Ultimi Eventi

La corretta informazione …

Roma, giovedì 31 maggio 2018 – Ore 10.00/13.0...

Dalla sharing alla social…

 CON LA MEDAGLIA DEL PRESIDENTE D...

AGENDA ONU 2030 La Sosten…

Roma - martedì 30 maggio 2017 - h 9,30...

ciriesco new

consumer right banner it-180x150

investi-responsabilmente



Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.