Giovedì 24 settembre 2020 dalle 11.00 alle 12.30 Nomisma presenterà in diretta streaming il rapporto “L’industria alimentare italiana oltre il Covid-19. Competitività, impatti socio-economici, prospettive”, realizzato con la collaborazione di Centromarca (Associazione Italiana dell’Industria di Marca) e IBC (Associazione Industrie Beni di Consumo).

Il rapporto affronta ed esamina le sfide epocali a cui sono chiamate le nostre imprese del settore food&beverage attraverso un’approfondita analisi realizzata da Nomisma, partendo da quello che era il posizionamento competitivo dell’industria alimentare italiana fino allo scoppio della pandemia e, soprattutto, quelle che saranno le prospettive per il settore nei prossimi anni, anche grazie al supporto di un’originale indagine diretta realizzata sulle stesse imprese alimentari italiane.

La filiera agroalimentare italiana riveste un peso socio-economico di primissimo piano in Italia, arrivando a incidere per quasi il 10% sul PIL e per il 13% sugli occupati.

In tale ambito, un ruolo centrale è detenuto dall’industria alimentare il cui valore aggiunto, nel pieno della crisi economica dell’ultimo decennio, è cresciuto del 19% contro una media del 7% del totale manifatturiero, anche grazie a un export che nello stesso periodo è aumentato di oltre l’80%.

Questa anticiclità che connota l’alimentare si è manifestata anche durante l’emergenza da Covid-19, evidenziando ulteriormente la strategicità che connota il settore nell’ambito dell’economia nazionale. Un’emergenza che ha reso lo scenario di mercato più complicato e radicalmente diverso da come lo si conosceva, creando una “cesura” a livello globale nei consumi e nella distribuzione dei prodotti alimentari e costringendo così le imprese a rivedere le proprie strategie produttive e commerciali.

Leggi il programma

Per adesioni

www.centromarca.it 

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio