Pagamenti elettronici e Consumatori.

piccilini sito consumeeting 14Fabio Picciolini: "L'UE garantisca parità di trattamento per tutti i circuiti di pagamento e quindi per i consumatori".  Al termine di Consumeeting, abbiamo avuto il piacere di fare una chiacchierata con Fabio Picciolini, Presidente di Consumers' Forum, Segretario Nazionale dell'Associazione Difesa Consumatori ADICONSUM, promossa dalla CISL, con delega per i servizi finanziari e postali; inoltre è coordinatore del Fondo Prevenzione usura Adiconsum. E non solo.

Leggi tutto...

Consumer protection, enforcement of consumer rights and redress

Vera Jourova.fotoAudizione al Parlamento Europe di Vĕra Jourová, neo-commissario designato per Giustizia, consumatori e parità di genere UE. 
In diretta streaming 

Leggi le domande:

Questions from the Committee on Internal Market and Consumer Protection to the neo-Commissione designate Vĕra Jourová

Leggi tutto...

EDUCATI A SCEGLIERE.

 

picciolini 2003109 resizedDopo anni di “campagne” per far divenire l’educazione finanziaria argomento centrale nel dibattito politico e sociale, c’è un po’ di disillusione, ma non bisogna arrendersi.  E’, quindi, necessario fare di più (molto di più), sapendo che, al di là dei numeri, La posizione italiana sull’educazione finanziaria e deficitaria e non sono sufficienti programmi istituzionali o volontarismo.
 
1.educazione finanziaria, significa tutto e niente. Comprende o dovrebbe comprendere:
  • Educazione creditizia: accesso, gestione, indebitamento ecc.
  • Educazione assicurativa: RC auto, Danni, Vita, Cpi ecc.
  • Educazione Finanza (investimenti, risparmio)
  • Educazione risparmio pensionistico (fondi pensione, PIP, ecc.)
  • Ecc. ecc.
2.A chi insegnare
  • L’avvicinamento al credito si è da, un lato, molto abbassata intorno ai 14 con le prepagate, dall’altro arriva a oltre gli 80 anni con alcuni finanziamenti. 
  • Dare continuità: l’educazione non è una sola e non può essere una tantum.
3.Frammentazione e, senza alcun giudizio di merito, modalità troppo diversa dell’offerta: dalle istituzioni alle AA.CC.
  • Gli attori: Istituzioni (BI. CONSOB, IVASS CONSOB) che hanno predisposto ottimi programmi di educazione finanziaria ma non per gli operatori, non arriva al largo pubblico, associazioni di categoria/professionali, società commerciali, associazioni dei consumatori. 
  • Coinvolgimento, anche se con molti dubbi sulla riuscita, della scuola con la S maiuscola.
  • Mancanza di una Cabina di regia per coordinare l’attività. Fare sistema.
  • Forse sottaciuto per pudore, ma c’è un problema importante che deve essere affrontato e risolto: i fondi. Attualmente, a differenza di vari paesi (gran Bretagna, Usa, ecc.) l’educazione finanziaria è finanziata, quasi sempre, dai soggetti che la somministrano.
5.Obiettivi
  • Maggiore fruibilità e verificabilità delle informazioni per consentire scelte consapevoli.
  • Semplificazione del linguaggio. Ragionare se educazione finanziaria sia la parola giusta (richiama la scuola, i voti, ecc.) oppure ne vanno trovate altri, ad esempio “pianificazione”. Parola di tutti giorni: pianifichiamo la spesa per la casa, il percorso dell’auto, le vacanze, ecc. E’ una parola che non mette paura.
  • Comprendere che è utile non solo a livello individuale ma per il funzionamento collettivo del sistema finanziario e, ragionandoci allo stesso Sistema Stato.
di Fabio Picciolini
Presidente di Consumers' Forum
 

 

Le priorità della presidenza italiana del Consiglio dell'UE. Di Stefano Sannino, rappresentante permanente dell'Italia presso l'Unione europea. CESE info luglio 2014.

eesc.info"La presidenza italiana dell' Ue del prossimo semestre si adopererà per il rilancio della crescita in Europa – tema al centro  del suo programma. Le nostre attività si concentreranno in tre ambiti. Il primo sarà l'economia.  Lavoreremo a sostegno sia della crescita che dell'occupazione.

Leggi tutto...

V Rapporto sulle Conciliazioni paritetiche.

picciolini 28 12 2012 resizedIl V Rapporto sulle Conciliazioni Paritetiche, quest'anno completato anche con alcune riflessioni sulla mediazione civile e sulle azioni inibitorie e presentato da Consumers' Forum il 5 giugno al CNEL, ha dimostrato il successo di questa buona prassi italiana, riconosciuta anche a livello europeo.

Leggi tutto...

Seguici su: facebook twitter youtube linkedin flickr

Prossimo Evento

il cittadino nell era dell algoritmo

 

ASVIS

 

Ultimi Eventi

La corretta informazione …

Roma, giovedì 31 maggio 2018 – Ore 10.00/13.0...

Dalla sharing alla social…

 CON LA MEDAGLIA DEL PRESIDENTE D...

AGENDA ONU 2030 La Sosten…

Roma - martedì 30 maggio 2017 - h 9,30...

ciriesco new

consumer right banner it-180x150

investi-responsabilmente



Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.