Francesco Avallone
Vice-Presidente Federconsumatori


Carlos Trias Pinto
Director of the Asociación General de Consumidores, ASGECO Confederación, SPAIN

Avallone: Il problema della conciliazione paritetica è la sua scarsa conoscenza. Se i consumatori fossero a conoscenza dei vantaggi della procedura di risoluzione alternativa delle controversie, ne farebbero largo uso. La Conciliazione Paritetica è un mezzo di risoluzione delle controversie non giudiziale che si svolge attraverso il confronto tra consumatore ed azienda, per il tramite dei loro rispettivi rappresentanti, definiti “conciliatori”. La conciliazione paritetica è rapida, semplice ed economica: ciò a vantaggio sia del consumatore che del sistema giudiziario. Ci sono state diverse occasioni in cui i consumatori hanno potuto sperimentare i benefici delle conciliazioni, ad esempio nel caso del protocollo siglato con la Banca Popolare di Milano sulle obbligazioni convertibili codice ISIN IT0004504046, denominate "Convertendo 2009/2013 - 6,75%": ad oggi le Associazioni dei Consumatori hanno ricevuto già 5.500 richieste di conciliazione.

Carlos Trias Pinto: la procedura di conciliazione italiana è una best practice riconosciuta anche in Europa, ma non è l’unica nello scenario europeo. In Spagna la procedura di arbitrato è un esempio di come il consumatore deve essere ‘attivo’: il presupposto, infatti, è che il consumatore ha dei diritti ma anche dei doveri. Le caratteristiche del sistema spagnolo, per molti versi simile a quello italiano, sono la volontarietà, la gratuità, la semplicità e la velocità. Si tratta di una procedura basata sul dialogo tra le parti che devono avere piena capacità di azione nel risolvere la controversia.

 



Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.