NEWS

Consumatori sempre più attenti alla sostenibilità: in caso di greenwashing il 59% interrompe o limita gli acquisti

24 Luglio 2024
  Le persone sono sempre più attente alla sostenibilità. Nove cittadini su 10 vogliono ridurre la propria impronta ecologica e più di nove consumatori su 10 apprezzano la trasparenza delle aziende rispetto alle strategie di sostenibilità. Il 78% di loro esprime maggiore fiducia verso aziende che condividono pubblicamente i propri obiettivi... [continua]

UE: Diritti dei passeggeri

22 Luglio 2024
Ti è mai capitato di subire un ritardo o una cancellazione quando viaggi? Se viaggi in aereo, treno, autobus o nave nell'UE, hai una serie di diritti in quanto passeggero. [continua]

Creata l’Unità Data Science dell’AGCM

22 Luglio 2024
I nuovi esperti selezionati dall’Autorità supporteranno tutte le attività istituzionali e collaboreranno anche con altre Autorità nazionali, con la Commissione Ue e con enti accademici e di ricerca [continua]

Il green in Borsa batte (quasi) tutti

17 Luglio 2024
La ricerca rivela che la green economy, se fosse un settore azionario a sé stante, avrebbe la seconda migliore performance finanziaria degli ultimi 10 anni dopo la tecnologia. Ha generato rendimenti del 198%, ha una capitalizzazione di mercato di 7,2 trilioni di dollari, con una crescita annua del 14% [continua]

AUDIZIONI PERIODICHE ARERA 2023 - Martedì 21 e mercoledì 22 novembre 2023

7 Novembre 2023
Nelle giornate di martedì 21 e mercoledì 22 novembre 2023 si svolgeranno, su piattaforma online, le audizioni periodiche di ARERA. Un appuntamento aperto a tutti (associazioni dei consumatori, delle imprese e ambientaliste, confederazioni sindacali e operatori, Istituzioni, Enti Locali, Università, privati cittadini ecc.), che rappresenta... [continua]

Lotta alla contraffazione, protezione dei consumatori e progettazione delle interfacce in modo da non ingannare gli utenti.  La Commissione europea punta la sua lente su Shein e Temu per stabilire se i due colossi cinesi dell'e-commerce abbiano messo in atto le misure richieste dalla legge sui servizi digitali (Digital services act, Dsa), che obbliga le grandi aziende del tech a fare di più per contrastare la diffusione di beni e contenuti illegali e dannosi.

 


Nello specifico, Bruxelles ha chiesto risposte in relazione al sistema di allerta che consente agli utenti di segnalare i prodotti illegali, alle interfacce online che dovrebbero essere progettate in modo da non ingannare o manipolare gli utenti scongiurando i cosiddetti 'modelli oscuri' - utilizzati per indurre gli utenti a fare acquisti indesiderati o ad optare per determinate impostazioni di acquisto a loro insaputa -, alla protezione dei minori, alla trasparenza degli algoritmi, alla tracciabilità dei commercianti. La richiesta d'informazioni nei confronti dei due retailer online nasce dalla segnalazione presentata da diverse organizzazioni europee per la tutela dei consumatori.

Shein e Temu hanno ora tempo fino al 12 luglio per fornire le informazioni alla Commissione europea. Sulla base delle risposte ottenute, l'esecutivo comunitario potrebbe aprire un procedimento formale e imporre sanzioni periodiche.

www.ansa.it 

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio