NEWS

Prezzi dell'energia: la Commissione presenta un pacchetto di misure in risposta alla situazione eccezionale e alle sue ripercussioni

14 Ottobre 2021
La Commissione ha adottato una comunicazione sui prezzi dell'energia per rispondere all'impennata mondiale, che secondo le previsioni si protrarrà per tutto l'inverno, e aiutare le imprese e i cittadini europei. [continua]

Goal 12: serve superare la logica del solo profitto e sensibilizzare i cittadini

12 Ottobre 2021
All’evento nazionale si è riflettuto sulla necessità di maggiore trasparenza informativa e sinergia produttori-consumatori. Gli strumenti legislativi ci sono, ma vanno rinforzati e accompagnati da scelte d’acquisto più consapevoli.   RIVEDI IL VIDEO INTEGRALE “Impatto ambientale e sociale al centro della logica della produzione vuole... [continua]

Sì alle smart cities, ma occorre proteggere i dati delle persone

7 Ottobre 2021
Studio del Parlamento Ue: tecnologie sempre più pervasive, sviluppo va fondato sull’etica e sulle persone.  L’applicazione delle tecnologie di intelligenza artificiale (AI) allo sviluppo delle cosiddette “smart cities” (o “città intelligenti) può comportare seri rischi, sia per i singoli individui che per i delicati equilibri di coesione... [continua]

Smartphone: attenzione al microfono sempre acceso.

30 Settembre 2021
Il Garante Privacy avvia un’indagine sulle app “rubadati” e sul mercato dei dati. Microfoni degli smartphone sempre accesi a carpire informazioni rivendute poi a società per fare proposte commerciali. [continua]

30 years defending European consumers - 1st October 2021

27 Settembre 2021
The Consumers and Environment Category of the European Economic and Social Committee (EESC) is pleased to invite you to its conference "30 years defending European consumers", which will take place on 1 October. The event is organised in the context of the Conference on the Future of Europe. [continua]

Ue lancia Hera, la 'Barda europea' contro crisi sanitarie La Health Emergency Preparedness and Response Authority avrà una dotazione di 6 miliardi nel periodo 2021-27 . La Commissione Europea, come annunciato ieri dalla presidente Ursula von der Leyen, propone la creazione di una nuova autorità Ue, la Hera, Health Emergency Preparedness and Response Authority, l'equivalente europeo della Barda, istituita dagli Usa nei primi anni 2000, dopo l'attacco dell'11 settembre 2001.

La Barda ha fatto la differenza nella risposta alla pandemia di Covid-19, finanziando massicciamente, da subito, le case farmaceutiche nella ricerca sui vaccini contro la nuova malattia. L'Ue, pressoché priva di competenze sanitarie (è quasi tutto in mano agli Stati), si è trovata ad affrontare un'emergenza mondiale, e continentale, sguarnita di strumenti.

Compito di Hera sarà anticipare le minacce e le potenziali crisi sanitarie, raccogliendo informazioni e predisponendo i mezzi per affrontarle, per evitare di trovarsi ancora privi di mascherine e di ventilatori polmonari, com'è successo all'inizio della pandemia causata dal coronavirus Sars-CoV-2, o di farmaci di base come il paracetamolo, che nella primavera del 2020 scarseggiava.

Hera assicurerà anche lo sviluppo, la produzione e la distribuzione di farmaci e vaccini. Il bilancio previsto per la nuova agenzia è di 6 mld di euro per il periodo 2021-27, coperto dall'attuale Mff; in tutto i fondi totali a disposizione per rafforzare i sistemi sanitari dovrebbero ammontare a circa 30 mld, secondo la Commissione. L'authority, che sarà una struttura interna della Commissione per velocizzarne il lancio, dovrebbe essere "pienamente operativa" all'inizio del 2022.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/ue-lancia-hera-authority-contro-crisi-sanitarie-25f0c5bd-42a3-4f24-90df-5533c24ad610.html

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio