Salvatore Rossi
Presidente Istituto per la Vigilanza
sulle Assicurazioni
Direttore Generale Banca d’Italia

Guido Stazi
Segretario generale Consob

Se è vero l’appello ad una maggiore cooperazione tra Autorità, è anche vero che in alcuni settori questa è già realtà. E’ quanto avviene, ad esempio, nel settore dell’RcAuto in cui vi è una ‘proficua’ collaborazione tra Ivass e Antitrust “Il tavolo di collaborazione tra Ivass e Antitrust per una riforma della RcAuto è a buon punto” ha detto il presidente dell’Ivass, Salvatore Rossi aggiungendo che “tariffe e frodi sono entrambe abnormalmente alte. Le due Autorità hanno finora fatto un buon lavoro: ora c’e’ la parte più delicata, quella delle proposte, e non dobbiamo perdere la tensione riformatrice”.

Rossi ha poi aggiunto che e’ in corso “una riflessione” per la creazione di un Arbitro per il settore assicurativo sul modello dell’Arbitro Bancario e Finanziario nato sotto l’egida della Banca d’Italia a tutela del consumatore dei servizi bancari. “L’Arbitro bancario e’ un’esperienza positiva; costa poco, funziona bene e ha tempi certi”.

Collaborazione con le Associazioni dei consumatori a tutela degli investitori per la Consob che in pieno spirito cooperativo ha costituito un Tavolo di lavoro permanente al fine di mettere a punto una ‘carta per gli investitori’ con la quale intende accompagnare l’investitore/consumatore su un percorso di apprendimento che lo renda consapevole dei propri diritti, delle loro concrete modalità di esercizio e, qualora necessario, delle forme di tutela più consone per la difesa delle proprie prerogative. Il progetto è volto a riorganizzare in modo sistematico le diverse iniziative di educazione all’investitore già intraprese, anche attraverso un’estesa campagna di sensibilizzazione basata su un più efficiente utilizzo della tecnologia per la comunicazione al pubblico.

“Consob intende con ciò contribuire ad innalzare le “difese immunitarie” del sistema finanziario nazionale nonché rafforzare la propria capacità di cogliere i segnali provenienti dall’esterno e di agire prontamente al loro manifestarsi” ha detto Guido Stazi, Consob.

 
 

 



Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.