NEWS

Dieselgate: Volkswagen deve risarcire clienti.

25 Maggio 2020
Lo ha deciso la Corte federale di Cassazione tedesca.  Volkswagen è tenuta a risarcire i suoi clienti. È quello che ha deciso la Corte federale di Cassazione tedesca, nell'ambito del processo sul dieselgate. I consumatori sono però obbligati a detrarre i km percorsi dalla somma in denaro che riceveranno. [continua]

Ok della Commissione Ue a Strategie biodiversità e 'Farm to Fork'

21 Maggio 2020
Caratterizzeranno le politiche dell'Unione in materia di biodiversità e di alimentazione fino al 2030. La Commissione europea approva le Strategie per la biodiversità e “Farm to fork” che caratterizzeranno le politiche dell'Unione in materia di biodiversità e di alimentazione fino al 2030 e che costituiscono elementi chiave del Green Deal... [continua]

Covid-19: aggiornate le linee guida sul Tpl

21 Maggio 2020
Vengono introdotte alcune novità per aumentare la capienza dei mezzi pubblici in condizioni di sicurezza. Aggiornate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti le “Linee guida” del trasporto pubblico per le modalità di informazione agli utenti e le misure organizzative per il contenimento della diffusione del Covid-19 che sono in... [continua]

I fondi sostenibili resistono alla crisi del Covid-19

21 Maggio 2020
Rapporto BlackRock: nel primo trimestre raccolti nel mondo 40,5 miliardi $ (+41%) . Più forti nella crisi gli investimenti attenti ad ambiente, politiche sociali e governance. I fondi sostenibili sconfiggono il Covid-19 sul versante della raccolta di nuovi investimenti e su quello delle performance. È quanto emerge dalla ricerca del gruppo... [continua]

Sviluppo sostenibile: l’ASviS lancia ASviSlive, tre eventi online per avvicinarsi al Festival dello sviluppo sostenibile, e il sito “FUTURA network”

19 Maggio 2020
Il 21 maggio alle ore 15:30 si terrà il primo evento in diretta streaming “Orientare le scelte, disegnare il futuro” sull’importanza di pensare e progettare ora un futuro sostenibile. Verrà presentato il nuovo sito “FUTURA network”, piattaforma creata dall’ASviS per stimolare la riflessione sui futuri possibili a partire dai temi proposti... [continua]

Caratterizzeranno le politiche dell'Unione in materia di biodiversità e di alimentazione fino al 2030. La Commissione europea approva le Strategie per la biodiversità e “Farm to fork” che caratterizzeranno le politiche dell'Unione in materia di biodiversità e di alimentazione fino al 2030 e che costituiscono elementi chiave del Green Deal europeo.

Tra gli elementi più importanti previsti dalla Strategia per la biodiversità c’è l’aumento al 30% delle aree naturali protette di terra e di mare, un terzo delle quali sarà rigorosamente protetto (nessuna attività umana sarà consentita); la riduzione del 50% dei pesticidi sia in termini di quantità che di tossicità; la destinazione del 10% dei terreni agricoli a elementi di biodiversità come siepi e fasce fiorite per migliorare la sostenibilità dell'agricoltura; l’introduzione di obiettivi vincolanti per ripristinare ecosistemi cruciali su larga scala come torbiere, zone umide, foreste ed ecosistemi marini, tutti vitali per la biodiversità nonché per la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici; la riduzione al minimo dell’uso di biomassa, come gli alberi, a fini energetici.

La Strategia “Farm to Fork” (ovvero, "dal campo alla tavola"), o F2F, dichiara, nel testo, che “i sistemi alimentari devono urgentemente diventare sostenibili e operare entro i limiti ecologici del pianeta” e che “la sostenibilità deve ora diventare l'obiettivo chiave da raggiungere”. Tra gli obiettivi della Strategia F2F, l’impegno al raggiungimento del 25% della superficie agricola europea (Sau) in biologico; il 10% delle aree agricole destinate a infrastrutture verdi per la conservazione della natura, in coerenza con la Strategia 2030 per la Biodiversità; l’impegno alla riduzione del 50% del rischio e della quantità dei pesticidi utilizzati in agricoltura; la riduzione dello spreco alimentare.

La Strategia F2F raccomanda inoltre “particolare attenzione per lo sviluppo di Piani Strategici nazionali in linea con il Green Deal”, insistendo sugli eco-schemi come importante flusso di finanziamenti a favore di pratiche ecologiche, e riconosce “il ruolo chiave di agricoltori, pescatori e acquacoltori nel rendere i sistemi alimentari sostenibili”.

Il lancio simultaneo della strategia Farm to Fork e della Strategia per la Biodiversità è importante in quanto l'agricoltura e la pesca intensive sono le principali cause di perdita della biodiversità. Adottando le due strategie contemporaneamente, l’Unione europea riconosce che i sistemi alimentari distruttivi non devono più essere la norma in Europa.

https://www.adnkronos.com/sostenibilita/in-pubblico/2020/05/20/della-commissione-strategie-biodiversita-farm-fork_zn1s9xvHT1M6q3Mgz8iN7K.html

https://ec.europa.eu/food/farm2fork_en

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio