AsvisIl documento propone il coordinamento delle politiche urbane secondo i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu per rendere più efficaci i programmi di governo delle città, nel rispetto degli orientamenti internazionali. Individua 23 target quantitativi da raggiungere entro il 2030. L’ANCI accetta la sfida e ripropone al Governo l’adozione di un’Agenda urbana nazionale che sostenga l’azione dei singoli sindaci.

acqua infoConciliazione e negoziazione paritetica vanno inserite a pieno titolo in quella ampia categoria dei metodi alternativi di soluzione delle controversie che si denominano Alternative Dispute Resolution (ADR).

Sotto questa etichetta vengono raggruppati una serie di fenomeni piuttosto eterogenei fra loro, uniti dal criterio negativo dell’estraneità alla potestà giurisdizionale statale.
In Italia il sistema giuridico è incentrato sul diritto codificato anziché giurisprudenziale e questo ha reso difficile un rapido sviluppo delle ADR in quanto la centralità del sistema giurisdizionale è considerata il perno su cui fondare la tutela dei diritti.


Inoltre la cultura di ricorrere, con l’ausilio dell’assistenza legale, all’autorità giudiziaria per dirimere le controversie civili insorte e l’incontestabile unitarietà giurisdizionale che rende difficoltoso ogni sforzo di allontanamento dal monopolio della potestà giurisdizionale attribuito ai giudici statali, in uno al timore che gli strumenti apprestati dalle ADR siano estranei ed insufficienti a garantire giustizia, sono retaggi difficili da allontanare dal modo di “fruire” la giustizia.

La conseguenza è che il dibattito sulle ADR (Alternative Dispute Resolution), nate inizialmente come tecnica volontaria di soluzione delle controversie dei consumatori e quindi come modo di favorire l’accesso alla giustizia, ad una giustizia semplice, poco onerosa, ma pur sempre corretta, imparziale, tecnicamente precisa e per l’appunto “giusta”, sta investendo sempre di più anche l’amministrazione della giustizia ordinaria.
La tutela dei consumatori, nell’ottica di un efficiente funzionamento del mercato concorrenziale, richiede, accanto a norme protettive di diritto sostanziale, procedure di soluzione delle controversie con i professionisti che rendano agevole ed effettiva la realizzazione di tale finalità protettiva.

Grazie anche all’impulso della normativa europea, si sono sviluppati alcuni strumenti alternativi di soluzioni delle liti (ADR) caratterizzati o dall’essere improntati a meccanismi di mediazione/conciliazione, volti ad assistere le parti al fine di una composizione amichevole, oppure da procedimenti regolamentati che portano ad una decisione non vincolante e quindi non preclusiva del ricorso al giudice ordinario (ad es. l’Arbitro Bancario Finanziario).

 https://gallery.mailchimp.com/1191a00c06af954df348f973b/files/e122c67e-e05a-4e0a-9c31-86b149b1f75b/articolo_marzaioli_ok.pdf 

treni Migliore puntualità, regolarità e gestione delle interruzioni di servizio, adeguatezza dell’offerta dei treni alla domanda, pulizia, comfort, accessibilità di mezzi ed informazioni, disponibilità e fruibilità dei canali di vendita

 Condizioni minime di qualità differenziate in funzione delle caratteristiche di domanda e di offerta
 Effetti attesi: migliorare l’esperienza di viaggio (prima-durante-dopo) dei passeggeri, soprattutto dei pendolari; rendere più attrattivo l’uso del servizio pubblico; usare in modo più efficiente e trasparente le risorse pubbliche
 Misure immediatamente in vigore

dop igpPresentati i dati del rapporto Ismea-Qualivita 2017. Oltre 800 le indicazioni italiane registrate a livello europeo, con una forte presenza del food. In aumento il trend di crescita dell'export

Le Dop e Igp italiane valgono 15 miliardi di euro e rappresentano sempre di più il patrimonio agroalimentare italiano nel mondo. Lo dice il rapporto Ismea-Qualivita 2017, lo studio che analizza i fenomeni socio-economici del comparto Food&Wine italiano. Il primato mondiale del Belpaese riguarda 818 indicazioni geografiche registrate a livello europeo.

dia dayI risultati della prima campagna nazionale di screening del diabete in farmacia. Oltre 4.000 casi di diabete non diagnosticato e quasi 19.000 casi di prediabete: sono questi i risultati più interessanti emersi dai dati raccolti durante la campagna DiaDay, il primo screening nazionale del diabete, eseguito gratuitamente nelle farmacie dal 14 al 24 novembre.

naviL’Autorità dei Trasporti lancia una consultazione sulle condizioni minime di qualità di tutti i servizi di trasporto passeggeri via mare connotati da oneri di servizio pubblico.

 Consultazione con tutti i soggetti interessati fino all’11 dicembre 2017
 Audizione pubblica il 30 novembre 2017 al Lingotto-Torino

Auguri Natale 2017

automobiliL'Antitrust Ue ha condotto oggi nuove ispezioni a sorpresa tra "diversi produttori di auto tedeschi" nell'ambito delle stesse indagini in corso su un sospetto caso di cartello che avevano coinvolto la Bmw la scorsa settimana. Come nella sede di Bmw, anche questa volta i funzionari Ue sono stati accompagnati dalle loro controparti dell'Autorità della concorrenza tedesca. Bruxelles, che non nomina le case automobiliste coinvolte, ricorda che non ci sono limiti temporali in questo tipo di indagini e il fatto che aver condotto un'ispezione non ne pregiudica l'esito.

art Nel mercato di servizi di trasporto via autobus a media-lunga percorrenza, concorrenziale e in pieno sviluppo, la regolazione dell’accesso alle autostazioni è determinante per garantire condizioni eque e non discriminatorie per tutti i vettori interessati

 Termine della consultazione 5 novembre 2017
 Il 31 ottobre audizione pubblica a Torino

agcmAL VIA IL PREMIO ANTITRUST: SARA’ PER GIORNALISTI, ASSOCIAZIONI E STUDENTI.

Allo scopo di promuovere lo sviluppo della cultura della concorrenza e i diritti dei consumatori, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha stabilito, per la prima volta nella sua storia, di istituire il Premio annuale Antitrust.

Il Premio, le cui modalità di partecipazione sono disponibili sul sito istituzionale www.agcm.it, è rivolto a cinque categorie di destinatari: 1) studenti di scuola secondaria di secondo grado; 2) studenti universitari; 3) giornalisti; 4) associazioni di consumatori; 5) associazioni di imprese. Ecco le varie tipologie di premio e la platea cui sono rivolte.

DIALOGO APERTO
LA NEWSLETTER
Archivio